Ψ

© 2015 ProContinuum Psy, Centro Clinico di Psicologia - Psicoterapia e di Alta Formazione per Psicologi | Via Merulana, 134 -  00185 Roma

C.F. 97863070583

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-flickr

October 23, 2017

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Tecniche di Rilassamento: Chi fa Cosa? Curiosità sul Trainer

December 2, 2016

 

 

Il temine "conduttore" deriva dal latino Cum-ducere, "guidare, quasi per mano, accanto a sè ".

Già l'etimo suggerisce un'implicita vicinanza, condivisione di direzione ed obiettivo tra conducente e condotto.

Colui che si destreggia nel condurre una tecnica di rilassamento non avrà quindi il compito di indicare la via ad un avventore ed osservarne passivamente il cammino sulla direzione mostrata, ma quello di camminare insieme ad egli, precedendolo ed illustrandogli, passo dopo passo, il percorso a sé già noto. Chi si accinge a guidare una tecnica di rilassamento non può quindi prescindere da un'approfondita conoscenza della tecnica stessa e dei suoi più intimi e sottili effetti su corpo, mente ed emozioni.

 

Ma chi conduce il conduttore?

 

Il professionista che decida di avvalersi dell'ausilio di tecniche di rilassamento dovrà innanzitutto farne esperienza. Al giorno d'oggi non è certo difficile trovare occasione per cimentarsi in questo o quel cammino di benessere: associazioni, centri di meditazione, palestre e scuole spesso offrono nei propri piani formativi e ricreativi varie e variopinte opportunità per indagare il binomio mente/corpo e relativi processi di distensione e relax. Un vero ginepraio all'interno del quale si rende necessario scegliere e saper scegliere ciò che più si presta ad essere di supporto alla propria formazione.

 

La parola d'ordine diventa quindi sperimentare, provare sulla propria pelle quanto i nostri futuri utenti a loro volta proveranno, già nel loro primissimo incedere alla ricerca della tecnica a più adatta.

 

Le tecniche di stampo psicologico come il Training Autogeno costituiscono scelta prioritaria per il loro ampio riconoscimento scientifico e poiché offrono una bibliografia sufficiente a renderle appannaggio del professionista. Ciò non significa però che altre tecniche abbiano minore impatto e funzionalità sull'utenza bisognosa di un ritrovato rilassamento: rimane dunque indispensabile informarsi e provare quanto di più vario il panorama delle tecniche possa offrire.

 

Il conduttore/trainer dovrà:

 

  • Sperimentare su di sè;

  • Essere supervisionato circa la propria personale esperienza;

  • Studiare approfonditamente eventuali bibliografie e metodologie prima di proporle ad altri;

  • Prepararsi adeguatamente attraverso un iter formativo specifico;

  • Conoscere le dinamiche del singolo e del gruppo;

  • Acquisire tutta la strumentazione utile alla conduzione/trasmissione della tecnica;

  • Dimostrare una disponibilità all'empatia e all'ascolto;

  • Appropriarsi di tutti gli strumenti utili ad una costante e perseverante ricerca di nuove strade per il proprio ed altrui benessere.

 

Concludendo, scegliere di condurre tecniche di rilassamento equivale certamente ad appropriarsi di uno strumento di lavoro aggiuntivo valido e spendibile, ma è, prima di ogni altra questione, la possibilità di sperimentare un modo nuovo di intendere ed operare nel proprio mondo lavorativo e personale.

 

 

                                                                                                                               Franco Carola

 

 

Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square